Enisa: sondaggio sulla preparazione delle PMI sulla sfide di cybersecurity

ENISA sta lanciando un sondaggio pubblico della durata di due mesi per le piccole e medie imprese (PMI) dell’UE per condividere il loro feedback sul loro stato di sicurezza digitale e la preparazione alle crisi come COVID- 19. 

Il sondaggio chiede agli intervistati di identificare le loro principali sfide alla sicurezza informatica e il loro livello di preparazione per far fronte alle minacce più comuni.

Il sondaggio è aperto fino al 15 ° di settembre.

I risultati saranno pubblicati entro la fine dell’anno sotto forma di una guida alle best practice. Ciò fornirà una consulenza che si concentrerà su come le aziende possono superare con successo le sfide digitali in una crisi come la pandemia di COVID-19 e su come prepararsi meglio per crisi simili in futuro.

Per partecipare alla consultazione pubblica , visitare: Sondaggio sulle sfide della cybersecurity per le PMI .

Secondo la Commissione europea, le PMI, definite con meno di 250 dipendenti e un fatturato fino a 50 milioni di euro, rappresentano il 99% di tutte le imprese nell’UE. Chiaramente, un motore importante per l’innovazione e la crescita in tutta l’Unione, le PMI sono un obiettivo prioritario per le politiche economiche dei governi dell’UE.

Quest’anno ENISA sta lavorando per aumentare la resilienza delle PMI dell’UE di fronte a crisi come COVID-19.

In tale ambito, ENISA intende analizzare la capacità delle PMI dell’UE di far fronte alle problematiche della cybersecurity in diverse crisi e di fornire raccomandazioni sulle buone pratiche: saranno inclusi, nelle raccomandazioni di questo prossimo lavoro, gli argomenti di sicurezza informatica, come la gestione delle campagne di phishing o come mitigare gli attacchi di ransomware.

Fonte: ENISA

Show CommentsClose Comments

Leave a comment